Perchè Siena?

Il suo territorio, con i suoi borghi medievali ed i suoi castelli, i vigneti del Chianti e Montalcino, offre in ogni stagione stupendi scorci paesaggistici che da secoli sono tra i più dipinti e fotografati al mondo. Un territorio scelto dai più importanti brand internazionali come scenario ideale per campagne pubblicitarie di successo. Set adottato da produzioni cinematografiche tra le più importanti come Il Gladiatore, New Moon e 007 Quantum of Solace per citarne solo alcune.

La Storia. Una leggenda narra che Siena fu fondata da Senio ed Ascanio, figli di Remo, famoso fratello di Romolo, col quale fondò Roma. Statue della Lupa che nutre i due gemelli sono sparse per tutta Siena, ma senza un fondamento storico. Un’altra leggenda la vorrebbe fondata più a sud, in un luogo che oggi si chiama Brenna, da Brenna capo della tribù dei Galli Senoni.

È probabile che il nome Siena derivi dal gentilizio etrusco Saina/Seina. Invece è certo che i Romani avessero stabilito una piccola colonia militare, Saena Julia, che si sviluppò negli anni a seguire in un piccolo centro di scambi commerciali. Il primo documento che conosciamo in cui viene citata la comunità senese risale all’anno 70 e porta la firma di Publio Cornelio Tacito.

Il territorio della provincia di Siena è vasto: da nord a sud misura oltre 100 km. Quindi i suoi aspetti naturalistici sono molteplici e cambiano in conformità della morfologia del terreno. Le aree in cui viene suddivisa la provincia di Siena e che corrispondono anche alla morfologia del territorio sono: la Val d’Elsa a nord-ovest di Siena con verdi colline ricche di vigneti; Siena con le sue dolci colline che dominano la città; la Val di Merse famosa per i bagni nel suo suggestivo fiume (la Merse); le Crete Senesi a sud della città con il loro paesaggio brullo, a tratti quasi lunare; la Val d’Orcia ancora più a sud con le sue antiche terme, terra del brunello di Montalcino.

 

News da Twitter